Dichiaro di non essere un medico né uno psicologo e pertanto non emetto diagnosi.
I termini "guarigione", "terapia", "sintomi", "disturbi", "terapeuta" e simili eventualmente utilizzati in questo sito e durante le sessioni come nei materiali cartacei sono da intendersi esclusivamente in senso energetico e spirituale e come risorse per l'accrescimento della consapevolezza.
Per ogni problema di salute si consiglia di rivolgersi al proprio medico di fiducia.

Nota sul trattamento dei dati

La presente informativa viene resa all'interessato per il trattamento dei dati personali ("Dati") ai sensi dell'articolo 13 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n.196, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali ("Codice Privacy"). Ai fini della presente informativa si intende per interessato al trattamento dei Dati la persona fisica (e la relativa struttura di appartenenza) che abbia intenzione di inviare un messaggio al titolare di questo sito internet.
I dati saranno trattati dal titolare esclusivamente in relazione alle finalità di volta in volta indicate dall'interessato.
I dati saranno conservati per il tempo strettamente necessario per le finalità di cui sopra e per fornire eventuali riscontri agli interessati. I dati saranno trattati con l'ausilio di strumenti elettronici e con procedure logiche dirette ad ottimizzare il trattamento nel rispetto delle misure di sicurezza previste dal Codice Privacy. In particolare, i dati forniti dall'interessato saranno conservati su una banca dati gestita dal titolare.
Si raccomanda all'interessato di non inviare dati sensibili (relativi, in via esemplificativa, a salute, convinzioni religiose e opinioni politiche), che saranno in ogni caso immediatamente cancellati in mancanza di una espressa autorizzazione scritta dell'interessato al trattamento da parte del titolare.
L'interessato può rivolgersi al titolare del trattamento per esercitare i diritti previsti dal Codice Privacy (art. 7) e, in particolare, per accedere ai Dati, chiederne la rettifica e l'aggiornamento, opporsi per motivi legittimi al trattamento dei medesimi.